UN DETTAGLIO …

Premessa: Ho deciso di non scrivere il nome delle persone inerenti al mio articolo, mi limiterò a segnare il loro nome con una lettera puntata . 

Era un pomeriggio di Maggio.. di circa quattro anni fa. Accettai l’invito ,a fare una passeggiata, da un ragazzo E.che conoscevo già da un po’.  All’inizio non l’avevo preso in considerazione più di tanto.. Lo stimavo per la sua intelligenza,per  le sue passioni  (ama suonare ) , la sua educazione, il suo linguaggio forbito .. Di fatto accettai l’invito proprio per questo… notavo fosse diverso dai ragazzi che mi circondavano ( alla fine scoprì un mondo in lui ) . Mi catturarono i suoi occhi profondi, era facile capire i suoi pensieri e lui questo lo sapeva. Vedevo quanto fosse preso .. forse oserei dire innamorato di me .

Continuo la narrazione raccontandovi il momento in cui arrivai nel luogo dell’incontro .  Ci salutammo in modo impacciato , iniziammo a camminare e pur di non creare silenzi imbarazzanti ,dai quale non sarei riuscita a uscirne fuori,  iniziai ad intavolare discussioni ,conversazioni e discorsi a caso…  lui ascoltava , annuiva , mi esponeva il suo punto di vista con pacatezza …notai che quel ragazzo,però,  oltre ad ascoltarmi attentamente , mi scrutava come mai nessuno. Di me … Notava ogni dettaglio! Che sia la ciocca scomposta dei miei capelli (la quale ,metteva prontamente al suo posto) , il leggero arrossire del mio volto , la voce un po’ più fioca quando dovevo fargli un complimento … ma non diceva nulla , sorrideva e continuava a camminare. Arrivammo nella villetta , così ci sedemmo in una panchina per continuare , in maniera un po’ più comoda la nostra conversazione,  e li accadde l’inimmaginabile (no.. niente baci , se state pensando a questo )… E. con quei suoi occhioni scuri e profondi mi guardò e mi disse :

” Sai , ogniqualvolta ti sorprende qualcosa che ti racconto , il tuo sopracciglio sinistro , si alza leggermente” . 

Le parole di E. mi lasciarono di stucco.. presi il telefonino ed attivai la fotocamera per constatare un qualcosa che nessuno aveva notato fin ora e a dirla tutta neanche io…  mi guardai , ma non vidi nulla . Cosi E. tenendomi il telefono davanti e raccontandomi spontaneamente qualcosa che ,sapeva, avesse catturato la mia attenzione diede modo di confermare ciò che mi aveva detto.. e a vederla rimasi senza parole.

E’ ufficiale : Il mio sopracciglio si alza in modo totalmente involontario ogni volta che ascolto qualcosa che mi stupisce!! Se qualcuno mi chiedesse di farlo adesso , giuro che non riuscirei , ma in una occasione del genere si . 

Anni dopo , un mese fa precisamente,  conobbi un ragazzo G., molto simile adE. un tipo schivo , molto sulle sue , uno sguardo intelligente e fiero , occhi vispi e furbi in grado di osservare tutto ciò che lo circonda. Un pomeriggio all’università, ci ritrovammo accanto nonostante studiassimo materie totalmente diverse . G. quel giorno , dopo circa due orette di studio ,guardandomi scoppiò a ridere senza motivo . Chiesi il motivo per il quale stesse ridendo ma non volle dirmelo , continuai a digitare tasti nel mio pc (stavo copiando un riassunto ) ma lo sentì nuovamente ridere . Mi voltai verso di lui e a quel punto pretesi spiegazione . G. con un sorriso divertito e con sguardo attento mi guardò e con tenerezza mi disse : ” Lo sai che ,tutte le volte che fai qualcosa, come ad esempio digitare tasti al pc o al  telefono., tieni il mignolo destro alzato ? “.

Ebbene si, anche stavolta rimasi di stucco. 

Sono del parere che qualcuno.. leggendo l’articolo si starà chiedendo del motivo per il quale stasera , io abbia deciso di raccontarvi questi aneddoti che all’apparenza possono sembrare non abbiano nulla di speciale ma … per una donna si .

Non capita tutti i giorni di incontrare qualcuno che noti il nostro più piccolo dettaglio, solitamente chi si sofferma ad osservare in questo modo.. è in grado di guardare oltre ciò che siamo .Colui che riesce a scrutarci , colui che ha voglia di scrutarci .

Un qualcuno a cui piace ciò che vede … così tanto da riuscire a captare dettagli ,piccolezze … che altre persone vicine a noi , in una vita non coglieranno mai .

E allora per stasera vi mando la buonanotte con un consiglio… Circondatevi di persone che notano il vostro sopracciglio alzato quando ascoltate qualcosa che vi colpisce , che notano il vostro mignolo che si dissocia dal ritmo delle altre dita mentre state studiando, un uomo dunque che si soffermi sui vostri occhi o sulle vostre mani … circondatevi di persone che vi facciano sentire attenzionate , importanti , speciali… perché vi assicuro che esser guardate/i in quel modo ..non ha prezzo, rende felici !

tumblr_od7ifxdtGk1si0ecpo1_500

-SIMONA.

Annunci

9 risposte a "UN DETTAGLIO …"

  1. Sono maschio e quindi su certe cose non ho prospettive femminili ma, sinceramente parlando, se una donna dovesse mettersi a scrutarmi, a scannerizzarmi in siffatta maniera, probabilmente proverei più fastidio che piacere. Essere osservati con interesse è un conto, essere “studiati”, “radiografati” è altra roba. Comunque è una tecnica in voga da anni.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...